ricordipersinelvuoto
Ci siamo voluti bene, tanto, e ci siamo fatti anche tanto male. Mi hai fatto male, molto male, questo è innegabile. Due come noi non riuscivano a stare insieme, ma nemmeno lontani, non io almeno, e questo faceva male. Io ti aspettavo la notte, aspettavo un tuo messaggio mentre sapevo che tu eri a divertirti con gli amici. Le volte in cui aspettavo ma non rispondevi, le volte in cui mi allontanavo e non mi cercavi, le volte in cui hai scelto tutto, tutti, tranne me. E tutto è cambiato, così, dal nulla. Tu sei cambiato, mentre io sono rimasta sempre la stessa, facilmente sostituibile, facilmente distruttibile. È il triste destino di quelli come noi, di quelli che dovrebbero farcela ma che poi non ce la fanno, di quelli che insieme avrebbero potuto fare molto, ma che poi non hanno fatto nulla, se non perdersi. Di quelli che, alla fine, non si sa come, si salutano e si allontanano, si perdono e non si ritrovano mai più.
ricordipersinelvuoto (via ricordipersinelvuoto)
ilconfinediunattimo01
Verrà un tempo in cui tutti noi saremo morti. Tutti. Verrà un tempo in cui non ci saranno esseri umani rimasti a ricordare che qualcuno sia mai esistito o che la nostra specie abbia mai fatto qualcosa. Non ci sarà rimasto nessuno a ricordare Aristotele o Cleopatra, figuriamoci te. Tutto quello che abbiamo fatto, costruito, scritto, pensato o scoperto sarà dimenticato, e tutto questo, non sarà servito a niente. Forse quel momento sta per arrivare o forse è lontano milioni di anni, ma anche se noi sopravvivessimo al collasso del nostro sistema solare non sopravviveremo per sempre.
Colpa delle stelle (via ilconfinediunattimo01)